Si ricorda che fino al 31 dicembre 2016 è possibile fruire dell’agevolazione fiscale relativa all’acquisto, in proprietà o in locazione finanziaria, di beni strumentali NUOVI.

L’agevolazione consiste nel godere di una quota di ammortamento fiscale, o del canone di locazione finanziaria, maggiorati del 40% rispetto al costo di acquisto del bene.

Si precisa che la locazione operativa o il noleggio sono esclusi dall’agevolazione.

Possono godere dell’agevolazione tutti i soggetti titolari di reddito di impresa e di lavoro autonomo, sia in forma associata che individuale, compresi anche i contribuenti “minimi” e quelli che applicano il regime di vantaggio. Sono invece esclusi i “forfettari”, che non deducono alcun costo ai fini delle imposte sui redditi poiché calcolano il reddito in base ad una percentuale sugli incassi.

Particolarità:

I beni oggetto dell’agevolazione devono essere:

  • Nuovi. Nel caso di beni complessi, cioè composti dall’aggregazione di più beni, cui abbiano concorso anche beni usati, il requisito della novità sussiste in relazione all’intero bene, purché l’entità del costo relativo ai beni usati non sia prevalente rispetto al costo complessivamente sostenuto.
  • Materiali (attrezzature, arredi, macchinari, automezzi e motocicli, computer, ecc)
  • Strumentali (non destinati alla rivendita)

Relativamente alle AUTOVETTURE sono incluse anche quelle con deducibilità limitata (20% per imprese e professionisti; 70% per quelle date in uso ai dipendenti; 80% per gli agenti e rappresentanti di commercio). Nel caso di limiti fiscali all’importo massimo deducibile, la maggiorazione da applicare va calcolata sul suddetto importo, aumentato del 40% (da € 18.076 a € 25.306 per imprese e professionisti; da € 25.823 a € 36.152 per gli agenti di commercio).

Sono considerati espressamente esclusi:

  • Beni Immateriali (marchi, brevetti, software, ecc)
  • Fabbricati, Terreni e Costruzioni
  • Beni il cui coefficiente di ammortamento è inferiore a 6,5%
  • Beni specifici riguardanti Industrie alimentari, di energia elettrica, gas e acqua, e di trasporti e telecomunicazioni

Per quanto riguarda il momento in cui l’agevolazione acquista rilevanza, bisogna fare riferimento a:

  1. beni mobili: la data di consegna o spedizione del bene, oppure la data in cui se ne dispone la proprietà o il diritto reale;
  2. beni in leasing: il momento in cui il bene viene consegnato o quello in cui se ne ha la disponibilità.

Non si esclude la possibilità di una proroga dell’agevolazione, che potrà essere inserita nella Legge di Stabilità 2017, ma non ci sono ancora notizie ufficiali.

 

Per maggiori dettagli si rimanda alla circolare “I Super Ammortamenti per imprese e professionisti” presente in questa sezione a pag. 2.