Proroga termini fiscali e contributivi

A seguito del DL "Cura Italia" sono state disposte le seguenti misure: Sospensione dei carichi affidati all’Agente della Riscossione (ex Equitalia). sospensione dei termini di versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di accertamento e avvisi di addebito in scadenza tra l'8 marzo e il 31 maggio 2020. La sospensione vale anche per le dilazioni di pagamento in essere alla data dell'8 marzo. Le rate e i pagamenti sospesi dovranno essere effettuati, entro il 30 giugno 2020; sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle…continue reading →

Indennità “una tantum” € 600

Il DL Cura Italia ha riconosciuto, per il solo mese di marzo, ai lavoratori autonomi titolari di partita iva (liberi professionisti, iscritti alla gestione commercianti e artigiani Inps, coltivatori diretti, coloni e mezzadri) e a talune categorie di lavoratori dipendenti, purché non titolari di pensione diretta e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie la possibilità di richiedere all’Inps un bonus, non soggetto a Irpef, mediante apposita istanza presentata a cura dell’interessato. Per poter presentare la domanda occorrerà essere in possesso di uno dei seguenti metodi di autenticazione al portale: PIN rilasciato dall’INPS…continue reading →

Mutui – Finanziamenti – Leasing: Sospensione pagamento

A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Legge "Cura Italia", sono state introdotte ulteriori misure di sostegno a carattere finanziario. In particolar modo è stata concessa la possibilità di sospendere il pagamento delle rate (solo capitale o capitale e interessi) per coloro che abbiano in corso affidamenti bancari, aperture di credito, mutui (anche prima casa), finanziamenti e leasing (con esclusione al momento del noleggio a lungo termine), o in caso di fidi a revoca di mantenere in essere l’accordato. Si allega di seguito una circolare esplicativa che non ha la pretesa di indicare…continue reading →

Coronavirus – Comunicazione a seguito del DPCM 9 marzo 2020

In riferimento al DPCM del 9 marzo 2020 e a seguito delle restrizioni e raccomandazioni governative, Vi informiamo che lo studio resterà aperto negli orari consueti al fine di garantire la continuità delle prestazioni e della consulenza. Nonostante quanto sopra, alla luce anche delle indicazioni relative alla circolazione delle persone, Vi invitiamo a limitare l’accesso agli uffici solamente in caso di inderogabile ed indifferibile necessità, tenuto conto degli spazi a nostra disposizione e al fine di evitare la contemporaneità di più persone e il rispetto delle distanze fissato dal decreto. In ogni caso…continue reading →